image description

Produzione

In maniera tradizionale

In primavera ed in autunno, sull’Alpe di Barbiano, vengono abbattuti i pini cembro e mugo selvatici. Tutto ciò avviene nel rispetto della natura e in un’ottica di salvaguardia e mantenimento della popolazione arborea. Successivamente, i ramoscelli e i rami vengono lasciati essiccare al sole per circa due settimane. Ciò permette l'evaporazione dell'acqua in eccesso. Successivamente i rami vengono tagliati in piccoli pezzettini. Indispensabile per agevolare l’estrazione degli oli durante la distillazione.

image description
image description
image description

I preparativi sono in esecuzione

Trasportiamo con il trattore il materiale tagliato in distilleria, dove viene distillato con l’aiuto di un alambicco.

Per la distillazione è necessaria una grande quantità di vapore acqueo. Questo viene prodotto da una caldaia. Il vapore, quindi, sale verso l'alto e durante l’ascensione del vapore vengono liberati i preziosi oli essenziali contenuti nella massa di aghi e legno tagliati.

image description
image description
image description
image description
image description
image description

Quanti fischi!

Molto lentamente, il vapore sale ed estrae,
goccia dopo goccia, i preziosi oli essenziali dai rametti e rami tagliati di pino.
Il vapore viene fatto condensare.
L'olio liquefa.
…e sgocciola…

Nella nostra distilleria di pino mugo sull’Alpe di Barbiano, produciamo tradizionalmente e in numero limitato, olio di pino 100% biologico.

Produzione sostenibile

Terminata la produzione di olio, la caldaia viene svuotata. I ramoscelli e rami residui vengono essiccati e riutilizzati come combustibile. L’intero processo di produzione dei nostri prodotti avviene sul territorio e in maniera tradizionale. In tal modo non solo si garantiscono processi di lavoro efficienti, ma anche rispettosi nei confronti dell’ambiente. Per questo motivo produciamo solo in serie limitata.

Abbiamo scelto di provvedere, ad interventi di ristrutturazione della nostra distilleria, solo se necessari. Dal momento che la modernizzazione del impianto comporterebbe un enorme spreco e costo energetico. Una nuova distilleria e nuovi attrezzi faciliterebbero il lavoro, ma ciò avverrebbe a discapito della natura.

image description
image description
image description
image description